Perche va di moda il reggaeton? - MUSICisLIFE
785
post-template-default,single,single-post,postid-785,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,columns-3,qode-product-single-tabs-on-bottom,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Perche va di moda il reggaeton?

È ormai consolidato il fatto che la musica reggaeton impazza ogni estate sulle spiagge, nei tormentoni delle stazioni radiofoniche e negli stabilimenti balneari, dove viene utilizzato dagli animatori per coinvolgere i bagnanti in balli di gruppo, gare amatoriali e occasioni di divertimento. Si tratta di una musica calda e conviviale e di conseguenza di un ballo travolgente che piace un po’ a tutti. Capiamo perché va di moda il reggaeton.

Le origine calde del reggaeton come simbolo di gioia e di festa

Il reggaeton si può considerare un’espressione di ballo caraibico che si è diffusa tra Porto Rico e Panama negli anni ’90, soprattutto tra i giovani. Una delle ragioni per cui è tanto amato è di sicuro la sonorità vivace, fatta di percussioni che tengono il tempo, un ritmo dinamico che accompagna il corpo e le mosse sensuali del bacino, sia nell’uomo che nella donna. Vengono usate trombe, casse, tamburi, bonghi e tutti gli strumenti tipici della banda, quelli popolari e della gente: le persone che amano ballare il reggaeton si riversano sulle strade o si incontrano nei locali per divertirsi, svagarsi e buttare fuori i nervosismi della vita. Il reggaeton è un ballo sociale, con un messaggio vitale e pieno di gioia, un monito a scordarsi per qualche ora delle difficoltà di una vita non troppo agiata e sfogarsi in compagnia.
Per questo motivo è molto gettonato nelle palestre dove sempre più giovani si avvicinano al reggaeton, alla zumba e ad altre danze caraibiche, motivo di aggregazione, svago e benessere.

Il reggaeton nella musica di oggi

Queste tipologie di sonorità sono molto amate dai musicisti contemporanei: il reggaeton viene utilizzato all’interno dei tormentoni estivi, per aprire la bella stagione e invitare a ballare in spiaggia, sotto il sole e in riva al mare. Ad esempio, quest’estate ha spopolato il brano Despacito di Luis Fonsi assieme a Daddy Yankee, un vero e proprio caposaldo del reggaeton: il pezzo è piaciuto sia per la melodia giovane e ritmata, fresca e spumeggiante, ma anche per il testo che invoglia al contatto fisico e alle avventure amorose. Un vero e proprio successo radiofonico che abbiamo sentito ovunque e in tutte le salse!
Ricordiamo anche Don Omar, Enrique Iglesias con la hit Bailando, J. Balvin con Mi Gente e Ginza. Tra gli italiani, una nostra cantautrice ha abbracciato le sonorità reggaeton per costruire il suo pezzo estivo: nella canzone Mi hai fatto fare tardi, Nina Zilli ha attinto a pieni mani da sorgenti dancehall, reggae e reggaeton, tra le più ritmate e calorose che ricordano la Giamaica e tutto il suo immaginario.
In sintesi, questa musica e il suo ballo movimentato piacciono per il messaggio propositivo che portano in sè, per la gioia di vivere e per un ritmo travolgente ed irresistibile.

No Comments

Post A Comment